Milano Finanza

Martedì 23 Aprile 2019 - Ore 11:02




NEWS


18/04/2019 18:38

politica

Fumata nera sui vertici Sace

Decisioni rinviate alla prossima riunione assembleare. Approvato il bilancio 2018, chiuso mobilitando risorse per 28,6 miliardi. Decisa la distribuzione di un dividendo di 90 milioni, rispetto a un utile di 186,1 milioni

di Mauro Romano



Fumata nera su Sace

Tutto rinviato sulle nomine in Sace. Il dossier verrà esaminato dalla prossima riunione dell’assemblea. L’attesa chiarezza sulla nuova governace della società di assicurazione crediti e sostegno all’internazionalizzazione del gruppo Cassa Depositi e Prestiti è quindi ancora lungi da arrivare. L’Assemblea degli azionisti si è limitata all’approvazione del bilancio 2018, chiuso mobilitando risorse per 28,6 miliardi di euro, in crescita del 13% rispetto al 2017 e la distribuzione del dividendo pari a 90 milioni di euro, rispetto all’utile netto di 186,1 milioni di euro.

Da settimane si parla del braccio di ferro tra i vertici di Cdp e l’azionista Tesoro sulla composizione del nuovo board. Cassa spingerebbe infatti per la candidatura ad amministratore delegato di Andrea Pellegrini, consulente dall’ad di Cdp Fabrizio Palermo, e il secondo che difende gli attuali presidente Beniamino Quintieri e ad Alessandro Decio. Parrebbe però che il Mef sarebbe infondo disposto a sacrificare l’ad, proponendo la sua sostituzione con l’attuale responsabile per le partecipazioni del ministero, Antonino Turicchi.

Comunque, per la ricerca del management e dei nuovi vertici di Sace è stato affidato un mandato a un cacciatore di teste, Spencer Stuart, chiamato a valutare i profili dei possibili candidati e a sottoporli poi alle valutazioni degli azionisti.

Intanto il consiglio d'amministrazione di Cdp ha designato, i nomi per il nuovo cda di Cdp Equity. I nuovi amministratori sono: Mario Nuzzo, presidente, Pierpaolo Di Stefano, ad, ed Emanuela Bono, consigliere.


News correlate


Contenuti sponsorizzati

1  Commento

Mises - Inviato il: 19/04/2019 17:38

Guarda caso!

Spencer Stuart ancora...mmmmm...