Milano Finanza

Martedì 23 Aprile 2019 - Ore 11:02




NEWS


23/04/2019 08:12

caldissime

Piazza Affari, oggi è dividend day

Atteso avvio in leggero rosso in Europa. Stacca cedola la galassia Agnelli con Fca, Ferrari, Cnh. Sotto osservazione i petroliferi, in primis Eni e Saipem dopo la decisione degli Usa sul petrolio iraniano, ma anche Prysmian e Trevi. Occhio a Moody's su Quota 100

di Elena Dal Maso



Borsa Italiana

Si preannuncia un avvio debole in Europa. Milano dovrebbe aprire leggermente in calo, in linea con i listini asiatici. Oggi fra l'altro è dividend day, è infatti una delle giornate più interessanti sul fronte delle cedole per gli investitori di Piazza Affari. Come da calendario, oggi staccheranno le cedole relative al dividendo 2019 Campari , Cnh Industrial , Ferrari , Fca, Finecobank , Prysmian , Recordati  e Unicredit . Fca, fra l'altro, sta richiamando oltre 320.000 esemplari di Dodge Dart in Nord America per un difetto al cambio, secondo quanto ha annunciato la società venerdì.

Il focus di oggi è sulla geopolitica. Il presidente Usa Donald Trump ha annunciato che non rinnoverà le esenzioni concesse a otto Paesi, tra cui l'Italia, dalle sanzioni per le importazioni di petrolio dall'Iran. Ieri sera anche Wall Street ha chiuso contrastata. Il Dow Jones è sceso dello 0,18%, l'S&P 500 è salito dello 0,1% e il Nasdaq Composite ha guadagnato lo 0,22%. Alle ore 8:25 italiane i futures su Wall Street sono in leggero rialzo.

A Milano sotto osservazione sono tutti i titoli petroliferi come Eni  e Saipem, ma anche il settore industriale, che soffre per un greggio troppo caro. Tra gli appuntamenti di oggi, Banca d’Italia pubblica l'aggiornamento sulle riserve ufficiali e la liquidità in valuta estera dell’Italia e il Tesoro quello relativo ai Bot. Verrà reso noto anche l'indice di fiducia dei consumatori dell'Eurozona. Continuano le assembleee di bilancio delle società quotate. Oggi è il turno di Aquafil , Ascopiave , Crowdfundme , Gabetti , Orsero , Poligrafici Printing , Ratti , Smre, Wm Capital .

Atlantia potrebbe entrare nel consorzio per il rilancio di Alitalia se il governo fosse disponibile a normalizzare i rapporti con la società, molto complicati dopo il crollo del ponte Morandi, riportano fonti vicine alla vicenda.

Prysmian ha annunciato venerdì il rifinanziamento di una linea di credito revolving da 1 miliardo di euro con un pool di banche, mentre Trevi  Holding, azionista di Trevi  Finanziaria, ha presentato a fini cautelativi una domanda di pre-concordato dinanzi al tribunale. L'obiettivo di Trevi  Holding rimane quello di partecipare alla manovra di ripatrimonializzazione di Trevi  Finanziaria.

Sul fronte editoriale, Mondadori ha firmato un accordo con la cessione di Mondadori France a Reworld Media. Il corrispettivo dell'operazione è pari a 70 milioni di euro; Gedi ha riportato ricavi in calo del 6,5% a 145,6 milioni nel primo trimestre. Cerved  ha nominato Andrea Mignanelli nuovo amministratore delegato e Gianandrea Edoardo De Bernardis presidente.

MF-Milano Finanza riprende le indicazioni formulate da Moody’s sulla riforma delle pensioni di Quota 100. L’agenzia di rating, che già nel declassamento di ottobre (quanto portò il giudizio dell’Italia a Baa3) considerò il fenomeno dell'invecchiamento, mette in evidenza come l'Italia impieghi circa il 15% del Pil per le pensioni lorde, un terzo della spesa totale del Paese al netto degli interessi sul debito. Ma la cifra potrebbe ulteriormente salire nei prossimi anni, soprattutto a causa della forte riduzione delle persone in età lavorativa, che si sta verificando con una velocità maggiore rispetto agli altri Paesi europei.

Ci sarà poi da considerare, spiega MF, l'effetto di Quota 100, che dà un aiuto a chi va oggi in pensione ma indebolisce la solidità dei conti pubblici, con un aggravio di 18 miliardi (1,2% del pil) per il triennio 2019-2021. Queste considerazioni sono contenute in un report di Moody's, che a ottobre ha considerato il fenomeno dell'invecchiamento anche nel declassamento del debito italiano a Baa3. "La recente decisione del governo di modificare importanti aspetti delle precedenti riforme pensionistiche aggiungerà pressioni sulla spesa pubblica in un Paese già fortemente indebitato", ha osservato l'agenzia. Anche l'Ocse ha criticato nei giorni scorsi Quota 100.

Negli Usa sono attese le trimestrali di Cherokee, Coca Cola, Ebay, Harley-Davidson, Lockheed Martin, Procter & Gamble, Texas Instruments, Twitter. Sempre oggi verrano pubblicate negli Usa le vendite di nuove case.


News correlate


Contenuti sponsorizzati